Dischi di memoria: quando si rompono e come recuperare i dati registrati

Quando un dispositivo di memoria è rotto

Un dispositivo di memoria serve per registrare i dati come file di testo, documenti di calcolo, immagini, foto, video etc. Il disco di memoria può essere interno oppure esterno. Il pc ha sempre un disco di memoria interno dove è possibile registrare i dati. Per maggiore sicurezza, è sempre bene fare un back up dei dati che sono copiati su un supporto esterno che può essere un disco, una chiavetta USB, una micro SSD o altro ancora.

Un disco esterno è rotto nel momento in cui il pc non riesce ad avervi accesso: si collega il disco al computer che però non lo vede. L’hard disk esterno è rotto anche quando il pc lo riconosce ma poi non si riesce ad aprire, copiare o modificare i file. A volte può succedere che il disco venga collegato al pc, il quale chiede di formattarlo.

In questo caso l’hard disk è da considerassi rotto ed è fondamentale non acconsentire alla richiesta altrimenti tutti i dati contenuti andranno persi per sempre. Se il disco proprio non si avvia, è sempre necessario rivolgersi a Vedli Datalab.

Che cos’è la camera bianca

La camera bianca è la soluzione che permette di maneggiare oggetti sensibili senza la presenza di cariche elettrostatiche, le quali potrebbero risultare pericolose per i dati stessi. Quando si apre un hard disk è indispensabile che l’ambiente circostante sia privo di ogni particella, anche delle più invisibile.

Per questo motivo, vien usata una camera bianca dove i filtri impediscono anche alle particelle più piccole di polvere di entrare in contatto con l’interno del disco, è altrettanto importante che eventuali residui presenti sulle mani, sudore e scaglie di pelle non entrino nel disco: per il recupero dati con camera bianca si devono usare degli speciali guanti. Solo gli espetti di Vedli Datalb hanno la strumentazione e conoscono la procedura per il data recovery.

Il recupero dati con camera bianca può prevedere anche l’suo di software attrezzatura speciale. Se il danno è fisico, come succede nella maggior parte dei casi, può rendere necessario scollegare i cip dell’hard disk che vanno poi risaldati tramite il recupero dati con camera bianca. Non è sempre detto che sia possibile recuperare i dati presenti sull’hard disk che potrebbero essere stati persi, cancellati o corrotti: dipende da caso a caso. I nostri maggiori esperti possono dare delle indicazioni più precise in merito al successo del data recovery solo dopo la prima fase di analisi.

Che cosa dicono di noi

Il nostro è il laboratorio a cui tutti si rivolgono quando è necessario avere accesso a dati ma non si è la possibilità di farlo. Chi ha già provato il nostro servizio si è detto pienamente soddisfatto, tanto da consigliarlo anche ad amici e parenti che avevano difficoltà simili. Che si tratti di dati personali o di lavoro, siamo noi gli esperti del data recovery. Il grande passaparola ci rende orgogliosi e significa che i nostri clienti vedono sempre realizzate le loro aspettative.

CONDIVIDI