Antifurto per appartamento senza fili, quale scegliere?

Il problema della sicurezza in casa è molto diffuso e molto sentito in Italia. I furti in appartamento sono aumentati del 30% nel primo semestre del 2017 rispetto al primo semestre del 2016: sono dati preoccupanti, sulla base dei quali riflettere per introdurre nella propria abitazione un sistema di sorveglianza e di allarme utile alla protezione dell’appartamento.

L’antifurto per appartamento è il modo migliore per investire del denaro per proteggere la propria casa.

Non esiste una sola tipologia di antifurto, bensì diversi, a seconda anche delle esigenze del proprietario e della struttura della casa. Difficile quindi stabilire quale sia il miglior allarme, anche se oggi il tipo più diffuso è l’antifurto per appartamento senza fili.

L’antifurto senza fili, o wireless, consiste in un dispositivo appunto senza cavi che collegano la centralina ai sensori ed agli allarmi nel resto della casa.

Le varie parti dell’antifurto senza fili comunicano quindi per mezzo di segnali elettromagnetici, che per motivi di sicurezza vengono spesso inviati su frequenza tripla o doppia e con crittografia.

L’antifurto wireless è composto da sensori interni, eventuali sensori esterni e dai contatti magnetici per porte e finestre.

È un tipo di antifurto molto moderno e funzionale, preferito rispetto all’antifurto coi fili per diversi motivi: si integra meglio nell’appartamento, con discrezione, è più pratico anche da montare e smontare, richiede solamente qualche ora per l’installazione completa, e non richiede operazioni di muratura, il che rende l’antifurto per appartamento senza fili ottimo anche per chi si trova in affitto.

L’antifurto senza fili ha quindi una serie di vantaggi che lo rende molto appetibile a chi è alla ricerca di un valido allarme per la propria casa. In particolare, ne esistono diversi modelli a prezzi differenti che rendono accessibile l’antifurto per appartamento senza fili anche a chi abbia un budget ridotto.

Il fatto che l’allarme wireless sia più semplice da installare, comunque, non toglie che l’installazione debba essere curata da un esperto, l’unico che può garantire che effettivamente il sistema di antifurto funzioni alla perfezione e che può rispondere alle domande del proprietario. Meglio quindi evitare ogni improvvisazione in questo campo, ed affidarsi alle mani di chi sa bene come gestire la protezione della casa.

Solamente un professionista e tecnico abilitato può garantire il corretto funzionamento dell’antifurto senza fili per l’appartamento, che è indispensabile per la sicurezza dell’abitazione e della famiglia.

Un ottimo modo di integrare la protezione dell’antifurto è quello di installare anche un sistema di videocamere ad uso interno, che possono essere usate per proteggere la casa e per permettere la più rapida identificazione dell’intruso, in caso di furto.

I sensori sono in grado di percepire la presenza e i tentativi di forzatura da parte del ladro e lanciano l’allarme.

L’allarme è collegato spesso ad una sirena ad alto potenziale, posta in una zona difficilmente raggiungibile dal ladro, che contribuisce a lanciare l’allarme. Inoltre grazie al pannello di controllo i sistemi di antifurto per appartamento senza fili più moderni possono aiutare a lanciare subito l’allarme direttamente alla Centrale Operativa per ottenere subito soccorso sulla base dell’emergenza.

Il sistema di antifurto è fondamentale per la sicurezza, per questo è bene investire in esso e garantirsi sonni tranquilli, per sé e per i propri cari.

CONDIVIDI