Come realizzare marionette di carta con i plotter da taglio

Le marionette divertono grandi e piccini, possono servire per progetti scolastici o semplicemente per intrattenere il nostro bambino. L’intrattenimento, però, dura ancora più a lungo nel caso in cui decidessimo di realizzare personalmente le nostre marionette, magari scegliendo soggetti che altrimenti non potremmo acquistare, che conosciamo soltanto noi: si può fare con la carta e l’effetto è lo stesso di quelle acquistate.

Non c’è neppure bisogno di saper disegnare, l’essenziale è scegliere i soggetti da stampare, disegnati, che magari possiamo far colorare ai nostri bambini. Se ad esempio scegliamo un soggetto come il cane seduto (che dunque è da ritrarre in ‘verticale’) possiamo anche optare per un disegno da fare in prima persona, senza dover stampare nulla.

Un suggerimento è quello di scegliere di utilizzare gli occhi di tessuto, che possiamo trovare in qualunque centro commerciale o negozio specifico per il bricolage proprio per costruzioni fai da te di questo genere, da incollare insieme al nostro bambino proprio all’altezza degli occhietti che avremo fatto nel disegno.

Ora arriva il momento di ritagliare: trattandosi di un’operazione che necessita di molta precisione, potremo utilizzare il plotter da taglio Graphtec, consigliatissimo per operazioni di precisione come queste. Soprattutto per chi non ha manualità e non vuole far utilizzare le forbici al proprio bambino, questa è una scelta davvero adatta e consigliatissima, in quanto il risultato sarà davvero professionale, simile a quello che potremo ottenere andando ad acquistare le marionette di carta in un negozio specializzato.

Che la nostra marionetta rappresenti un uomo o un animale, dobbiamo ritagliare finché le zampe (o le braccia) non si incontrino con ciò che resta del corpo. Questo perché poi, con un chiodo o un fermacampione, dovremo fermarle; in questo modo la marionetta avrà “libertà di movimento”, le potremo farle muovere come in un vero spettacolo di marionette.

A questo punto, sul retro della marionetta, dovremo attaccare un bastoncino di legno o di cartone; per intenderci, il risultato dovrà essere quello  che otterremmo con una cornice per farla restare ‘in piedi’. Ora, toccando i vari bastoncini e chiodi, potremo utilizzarla come una vera e propria marionetta.

Non è possibile, con la carta, dare vita a quel tipo di pupazzo in cui si possono mettere dentro le dita per farlo muovere, perché non esiste questo effetto profondità che sarebbe molto più complesso da mettere in pratica. Ad ogni modo, una volta attaccato l’ultimo bastone, sarà meglio attendere mezz’ora o 20 minuti prima che il tutto si asciughi, in maniera tale da avere poi libertà di gioco con il nostro bambino o con chiunque altro!

Tutto quello che ci servirà sarà quindi carta, tessuto per gli occhi, bastoncini di legno e un plotter da taglio Graphtec.

Loading...
CONDIVIDI