EaseUS Data Recovery Wizard: come recuperare dati cancellati

A chi non è mai capitato di cancellare per sbaglio o perdere completamente dei dati dal sistema? Che si tratti di Windows o Mac non fa differenza: può venire in aiuto EaseUS Data Recovery Wizard. In questa recensione spieghiamo come funziona e in quali casi può tornare davvero utile.

Cos’è EaseUS Data Recovery Wizard?

EaseUS Data Recovery Wizard è un software recupero dati, questo cosa significa esattamente? Non si tratta altro che di un programma che fa una funzione semplice, ma utilissima: è in grado di recuperare file di ogni genere (foto, video, testo etc.) che per qualche motivo sono andate perse o cancellate.

Con EaseUS Data Recovery Wizard si possono andare a recuperare i file cancellati per errore. Si tratta di situazioni spiacevoli che a volte possono causare la perdita di file importanti che si conservavano per ricordo o file di lavoro.

Situazioni in cui il software può tornare utile si possono verificare tutti i giorni. Basti pensare ai casi in cui un crash improvviso e inaspettato del computer causa la perdita di dati importanti sui quali si stava lavorando.

Come funziona EaseUS Data Recovery Wizard?

Il programma è di semplice installazione e funzionamento ed è disponibile in due versioni:

  • Versione Trial gratuito: ha un limite massimo di recupero fissato a 2 gb di dati.
  • Versione a pagamento: senza alcun limite e alcune funzioni che mancano nella versione trial

In quali casi torna utile EaseUS Data Recovery Wizard?

  1. Cancellazione accidentale
  2. Formattazione
  3. Errori di lettura dell’HD
  4. Attacco di Virus
  5. Crash di sistema
  6. Perdita di partizioni
  7. Partizioni Raw

E su quali dispositivi digitali può tornare utile il software? EaseUS Data Recovery Wizard funziona su moltissimi tipi di dispositivi digitali differenti. È possibile impiegarlo per recuperare dati da PC o computer portatile a prescindere dall’hard disk che montano.

Può operare anche su schede di memoria e USB ma è efficiente anche su altri tipi di supporti come:

  • Camere digitali
  • Cellulari
  • Lettori musicali
  • iPod
  • Hardware

Cosa fare per procedere al recupero?

Per concludere illustriamo brevemente la procedura per il recupero dati. Per farlo non sono necessarie grandi competenze, ma basta un minimo di praticità.

Dopo l’installazione e l’avvio del software, ci si trova davanti un semplice menù da cui selezionare l’hard disk, l’usb o qualsiasi altro dispositivo rilevato dal quale recuperare i file.

Per trovare i file che interessa recuperare sarà sufficiente usare il filtro che permette di suddividere per tipologia ed estensione. Una volta trovati i file da recuperare bisognerà solo selezionarli e salvarli in un’altra destinazione.

CONDIVIDI