Guadagnare utilizzando un PC, 3 modi per riuscirci

Ma è davvero possibile guadagnare con un PC utilizzando semplicemente una connessione internet? Sì, assolutamente! Il mondo del lavoro sta cambiando e questo è ormai palese. Come anche sta cambiando la mentalità di una parte della popolazione. Insomma, il classico posto fisso non è più un sogno (o possibilità) di tutti.

Sono tanti i giovani che sognano di poter lavorare senza essere necessariamente legati ad un ufficio o ad un qualsiasi posto fisico.  Tra le varie soluzioni, c’è il lavoro online. La premessa è quasi scontata, le favole non esistono e quelli che vi sto proponendo non sono metodi per fare soldi facili. Bensì, vi parlerò di vere e proprie opportunità lavorative. Ecco dunque come fare soldi con PC, al giorno d’oggi.

Guadagnare con un pc scrivendo online

Se scrivere è sempre stata la vostra passione ma ci avete rinunciato poiché vi sembra troppo difficile guadagnare scrivendo, ho una buona notizia per voi! Con il crescere del web sta crescendo anche la domanda di prestazioni per servizi editoriali.

Va via via affermandosi la figura dell’articolista o copywriter, una figura alla quale viene delegata dai webmaster o dalle agenzie di comunicazione online la stesura di contenuti per i propri siti web. Come articolisti potrete trovare differenti modalità legate al compenso.

Alcune offerte vi consentiranno di scrivere e di guadagnare in proporzione ai click ricevuti in virtù dei banner pubblicitari, generalmente offerti da Google Adsense.

Non ci sono limiti ai potenziali guadagni in questo modo anche se dovrete valutare diverse variabili, primo fra tutti il valore di ogni singolo click (ogni settore ha un valore diverso) ed il bacino d’utenza del portale per il quale scrivete. Di solito potrete trattenere dall’80% al 100% del ricavato.

Un’altra modalità per guadagnare con il pc scrivendo è quella di concordare una tariffa con il proprio committente. L’accordo può prevedere un compenso per ogni singolo articolo indipendentemente dal numero di parole contenute nel testo. Oppure, una tariffa più precisa basata su ogni singola parola; ad esempio un articolo di 500 parole ad 1 centesimo per parola corrisponderebbe a 5 euro.

Guadagnare online con blog e infoprodotti

Nel mercato statunitense ormai da diversi anni numerosi business fioriscono vendendo prodotti digitali o infoprodotti. La dinamica è relativamente semplice. Attraverso un blog veicolerete dei contenuti gratuiti di valore radunando una cerchia di utenti interessati alla vostra nicchia di competenza.

Tali contenuti possono essere un articolo testuale, un video tutorial o altro, non c’è limite alla creatività! In

questo modo andrete a formare una “tribù” di appassionati che vi seguirà e che oltre a leggere i vostri articoli e tutorial gratuiti vorrà accedere a contenuti ancora più ricchi, a pagamento questa volta.

I vantaggi degli infoprodotti sono principalmente due:

  • spese di produzione pari quasi a zero
  • lavorate una sola volta alla creazione e lo vendete a centinaia o migliaia di persone

Non mancano però i contro:

  • dovete essere esperti in qualcosa
  • dovete avere abbastanza tempo a disposizione

Guadagnare con un pc attraverso le affiliazioni

Sapete che quasi ogni giorno migliaia di persone guadagnano raccomandando un prodotto o un servizio online? Amazon ad esempio vi fornirà una percentuale se dirotterete (attraverso un link identificativo) un utente all’acquisto di un prodotto sul suo portale. E così per svariati altri servizi.

Generalmente percentuali più alte sono elargite quando un vostro contatto effettua un acquisto ma non mancano ricompense più facili da ottenere. Ad esempio molti portali pagheranno se consiglierete qualcuno anche solo ad iscriversi al loro servizio.

I vantaggi dell’Affiliate Marketing risiedono nella sua natura potenzialmente illimitata. Inoltre potrete promuovere il vostro prodotto o servizio su diverse piattaforme: dal blog ai social o tramite inserzioni a pagamento. Potete ingegnarvi in ogni tipo di strategia.

Tra i contro abbiamo la difficoltà e l’esigenza di investire in pubblicità.

Loading...
CONDIVIDI