Le mosse da fare per creare un e-commerce di successo

La creazione di un e-commerce rappresenta una delle più grandi innovazioni degli ultimi dieci anni per tutti gli imprenditori e le aziende. Un’opportunità  che in tanti sono sempre più interessati a cogliere per incrementare il proprio business. D’altra parte le vendite online sono in costante aumento: sempre più consumatori si affidano alle transazioni da concludere su Internet, sia per una questione di comodità che per immediatezza, e spesso e volentieri anche per un risparmio. Meno tempo ed energie per chi compra quindi, e più possibilità per chi vende. Ma siamo convinti che questo assioma funzioni sempre?

La risposta è sì, a patto che il servizio di e-commerce sia gestito in maniera impeccabile in ogni suo passaggio.

La vendita rappresenta solo l’ultima parte di una strategia che deve essere curata nel dettaglio, come si può evincere visitando il sito www.tun2u.it.

In questo articolo proviamo a fornire qualche consiglio utile su come gestire un e-commerce nello specifico.

Scheda prodotto, user experience e ottimizzazione Seo: gli elementi da non sottovalutare

Come primissima cosa per lanciare un e-commerce di successo, ci sono da considerare alcuni aspetti tecnici relativi al sito. Il layout e la velocità di caricamento delle pagine devono essere impeccabili, così da invogliare l’utente a rimanere il più possibile all’interno dell’e-commerce e completare l’acquisto. 

Il cliente acquista in base alle garanzie che gli fornisci tu, ma anche rispetto alle recensioni degli altri utenti: tutte le informazioni devono essere impeccabili e studiate per soddisfare l’utente e dare ad esso tutte le risposte di cui ha bisogno prima di arrivare all’acquisto effettivo. Un cliente soddisfatto porta recensioni positive e, conseguentemente, porta ad avere altri clienti soddisfatti e altre recensioni.

Ma per creare schede prodotto accattivanti sono necessarie forti competenze di copywriting. Scrivere testi persuasivi è la formula giusta per avvicinare i clienti all’acquisto dei propri prodotti, o in ogni caso per creare una suggestione che li indica a rimare il più possibile sul sito.

Inoltre è necessario curare gli aspetti grafici delle pagine: le immagini sono molto importanti, devono essere chiare e mettere in risalto al meglio i prodotti. Inoltre Google sta dando risalto, già da qualche anno, all’ottimizzazione dei siti in versione mobile. Questa caratteristica rappresenta un fattore di ranking autorevole per la “grande G”, ed è quindi da curare il più possibile. In generale la user experience deve essere messa al centro del progetto: vendere online non è così facile come sembra, si tratta pur sempre di una transazione “virtuale” per cui l’utente non deve avere il minimo dubbio nello stipularla. Per rafforzare il concetto di user experience possono essere messe in atto diverse azioni. Tra queste rientrano sicuramente la creazione di una newsletter e di una mailing list accurata, oltre che la creazione di un blog per gli approfondimenti e le informazioni più specifiche riguardo ai propri prodotti.

Chiarezza nel servizio e custode care: la soddisfazione del cliente al centro del progetto

Ma ciò che conta è di più è la policy sui resi, che deve essere chiara e intelligibile.

Un altro elemento da tenere in considerazione è la cura post vendita del cliente; un sevizio di e-commerce non si esaurisce al momento dell’avvenuta transazione.

Infine va rimarcata l’importanza di un servizio al quale la maggior parte degli e-commerce sta facendo ricorso negli ultimi tempi: la creazione di una live chat. Si tratta di uno strumento attraverso il quale rispondere a ogni curiosità dei visitatori del sito, una maniera intelligente e “umana” di avvicinare un potenziale cliente non solo ai prodotti ma anche ai servizi offerti.

Loading...
CONDIVIDI