Posizionamento siti web su Google: cos’è e a cosa serve

Il posizionamento siti web su Google: un ottimo metodo per rendere davvero leggibile ed usabile ma anche tra i più apprezzati da Google, un sito web, di qualunque argomento esso sia

Un sito web non è certamente un sito importante o di ottima qualità se non ha ricevuto le giuste garanzie di leggibilità da parte dei suoi utenti: infatti, quando si inizia a dare forma ad un proprio spazio personale, sia esso individuale o professionale, nella rete, bisogna prendere in considerazione molti aspetti e fattori che, tutti insieme, potranno essere finalmente utili per rendere il nostro sito come uno dei migliori.

Tra i fattori che possiamo prendere in considerazione vi è senza alcun dubbio l’aspetto estetico, che non ha solo ed esclusivamente dei riferimenti estetici, ma è anche molto utile per rendere più gradevole la visita degli utenti e quindi per incentivare nuove visite, anche attraverso il metodo del passaparola. Rendere gradevole un sito alla vista, però, non significa solo o esclusivamente inserire al suo interno “fronzoli” o altre caratteristiche che potrebbero essere gradevoli e piacevoli da vedere, ma significa prima di tutto consentire all’utente di reperire subito ciò che gli serve sapere o vedere, anche all’interno di un sito web molto ricco o pieno e quindi di trovare immediatamente le informazioni, grazie ad una architettura effettivamente completa.

Ma non solo: un sito web che si rispetti, deve essere non solo gradevole ed accessibile per l’utente, ma anche per Google. E questo significa che è importante, perché tutto sia completo e concreto, che il sito web sia stato adeguatamente posizionato sul la rete, attraverso delle specifiche dinamiche e degli importantissimi metodi che servono proprio a questo scopo. Ed a ciò serve proprio la conoscenza dei metodi di posizionamento siti web su Google: perché attraverso questi metodi, mostrati su molti blog tra cui https://jfactor.it, che sono, tra gli altri, la scelta delle parole chiave, l’ottimizzazione del sito e l’inserimento giusto e corretto dei link, è possibile avere un sito ben piazzato su Google, e che verrà pertanto premiato da quest’ultimo.

La scelta delle parole chiave è uno degli aspetti fondamentali perché permette di far arrivare più utenti possibili attraverso delle semplici ricerche  che quindi è indicativo per quel che riguarda il posizionamento siti web su Google: per fare un esempio, potremo dire che se il nostro sito è un sito che tratta di pulizia scarpe nella città di Roma, trovare le parole chiave che siano di aiuto per incentivare gli utenti a visitare il nostro spazio – e quindi eventualmente anche ad usufruire dei nostri servizi – è davvero molto importante a questo scopo. La scelta di queste parole è un lavoro comunque da non sottovalutare, che passa attraverso delle specifiche analisi e che richiede un po’ di tempo: conviene, quindi, fare riferimento anche a qualche strumento che possa essere utile, come il Keyword planner di Google.

Un altro importante punto è quello relativo all’ottimizzazione del sito in merito al posizionamento siti web su Google:  questo significa ovviamente una cura effettiva dei contenuti, che devono essere non  solo di qualità, ma anche di valore. Ovvero, che siano contenuti ben scritti – mai copiati, nemmeno in parte, perché oltre ad essere un reato sarebbe passibile anche di penalizzazione da parte di Google – e proposti nella maniera migliore. All’interno dei vari contenuti, è possibile anzi consigliato inserire dei link che portino sia all’interno stesso del sito – con riferimenti ad altri articoli – sia all’estero, meglio ancora se a siti autorevoli. La scelta adatta di queste fasi  è molto importante perché consente di raggiungere, in poche mosse e senza particolari competenze o formazione, l’obiettivo prefissato, che è quello di posizionare correttamente il proprio sito web su Google.

CONDIVIDI