Problemi messa a fuoco Huawei P10, come risolvere in meno di una settimana

Il vostro Huawei P10 improvvisamente manifesta problemi di messa a fuoco? Sin dal momento dell’inquadratura, ancor prima di scattare la foto, l’immagine appare poco nitida in alcune zone o in tutta la superficie? Si tratta di un problema, a quanto pare, molto comune che ha interessato uno dei dispositivi di punta di Huawei a partire dallo scorso autunno.

Leggendo un po’ in blog e forum ed effettuando una ricerca con le parole chiave ‘messa a fuoco Huawei p10’ o ‘camera autofocus problem Huawei p10’, si apprende che la problematica ha iniziato a manifestarsi intorno al mese di ottobre-novembre del 2017 per interessare via via un numero sempre maggiore di dispositivi.

Il problema

Per quanto mi riguarda ho acquistato lo smartphone nel mese di settembre 2017 (ma il lotto di produzione è aprile dello stesso anno). Il problema ha iniziato a manifestarsi nell’aprile di quest’anno e, inizialmente, in modo randomico. Nel mio caso l’inquadratura risultava sfocata nella parte superiore se in modalità verticale e nella parte sinistra se orizzontale. La restante porzione dell’inquadratura – e dell’immagine una volta scattata la foto – era perfettamente a fuoco e nitida (si veda foto riportata a lato, un terzo dell’immagine, a sinistra, è totalmente sfocato).

Il problema, tuttavia, non si manifestava ad ogni scatto e alcune foto risultavano perfettamente a fuoco. La mancata nitidezza era maggiormente evidente nelle foto in esterni. Ciò interessava esclusivamente la fotocamera posteriore (quella dei ‘selfie’ funzionava regolarmente) e solo le fotografie a colori. Curiosamente, invece, le foto in bianco e nero erano perfette.

Leggendo on line scoprivo che poteva trattarsi di un problema di tipo software. Tuttavia nel mio caso la problematica continuava a manifestarsi anche dopo l’aggiornamento a Oreo. Un bel mistero.

Cosa dice Huawei

La casa madre comunicava: “Ci permetta di indicarle alcune possibili soluzioni: attivare il flash o utilizzare la modalità notturna avanzata quando si effettuano scatti in condizioni di luce debole; evitare scatti in controluce, specialmente quando si utilizza una fotocamera anteriore; mantenere il telefono fermo quando si scatta una foto; verificare se la lente o l’obiettivo sono sporchi e pulirli secondo necessità, verificare che niente ostruisca l’obiettivo della fotocamera o la lente del flash; attendere la messa a fuoco della fotocamera prima di premere l’otturatore; assicurarsi che la fotocamera si trovi a una distanza di almeno 10 cm dall’oggetto della foto. Le ricordiamo anche che se l’oggetto non si trova al centro del mirino, è necessario toccare l’oggetto per assicurarsi che sia a fuoco. Eviti inoltre di scattare foto attraverso le finestre poiché ciò provoca una riduzione della qualità dell’immagine”.

Ho notato, a volte, alcuni benefici nell’utilizzo della modalità Pro o avanzata (attivabile scorrendo dal basso verso l’alto a fotocamera attiva), in particolare regolando la messa a fuoco continua, singola o manuale. La pulizia della lente o dell’obiettivo non ha sortito alcun effetto. Sembrava piuttosto un problema hardware.

On line qualcuno consiglia di dare dei leggeri colpetti sulla parte posteriore della scocca riscontrando, così, che il problema non si manifesta. Eviterei di farlo, anche perché la soluzione è davvero a portata di mano. Inoltre, in base alla mia esperienza e da ciò che ho letto, la messa a fuoco carente potrebbe essere dovuta a cadute accidentali del dispositivo (a me, personalmente, è accaduto un paio di volte su superfici liscie e a brevi distanze).

Come risolvere definitivamente

Una volta verificato che il reset di fabbrica non aveva migliorato la situazione ho deciso di rivolgermi all’assistenza. Ero piuttosto titubante perché leggevo di utenti il cui dispositivo era stato riconsegnato nelle medesime condizioni.

L’unico modo per risolvere, però, è proprio quello di rivolgersi ad un centro di assistenza Huawei. Io ho scelto il Customer Service Center  di Via Giovanni Pacini a Milano. Anche in questo caso ero piuttosto scettica, poiché le recensioni Google lasciavano presagire tempi lunghissimi e un’assistenza di bassa qualità. L’alternativa è il corriere Huawei, prenotabile sul sito di assistenza del produttore. Tuttavia, in questo caso ho avuto ragione: il telefono mi è stato restituito in perfette condizioni, dopo sostituzione del comparto camera, in meno di una settimana.

I tempi tramite corriere, sebbene gli operatori Huawei in chat dicano il contrario, sarebbero stati più lunghi. Ovviamente, non conosco la situazione di altri centri assistenza al di fuori di Milano, ma forse vale la pena considerare questa strada per poter risolvere definitivamente la problematica di messa a fuoco.

Loading...
CONDIVIDI