Come scegliere un nuovo smartphone: quali caratteristiche guardare

Quando arriva il momento di acquistare un nuovo smartphone per sé o da regalare, ci si trova di fronte ad una scelta difficile. Innanzitutto perché i modelli sono moltissimi e in secondo luogo perché non è facile capire su quali parametri basare la scelta. Molte persone sono spesso fedeli ad un brand particolare e sono restii a cambiare. Basta per esempio pensare ai fan di iPhone o di Samsung, è difficile che cambino e l’acquisto è automatico: si sceglie l’ultimo modello uscito del proprio marchio preferito.

Eppure a volte quando un prodotto non soddisfa tutte le richieste, viene proprio voglia di cambiare. Come capire qual è il telefono che fa al caso nostro? Se per esempio andiamo a leggere online una recensione iPhone 7 o di qualunque altro cellulare, può essere abbastanza per farci comprendere le sue funzionalità? In molti casi sì, ma significa avere già fatto una prima selezione. Quando ci troviamo di fronte alla vetrina di un negozio di telefonia, invece, la confusione è alta.

Come scegliere al meglio un nuovo smartphone: budget

Il primo parametro da guardare nella scelta di un telefonino è sicuramente il budget. É ovvio che un cellulare da 700 euro avrà più funzionalità di uno da 200 euro, ma se non avete voglia di affrontare grandi spese, è inutile perdere tempo a guardare. Se il telefono d’altronde viene usato solo per chiamare ogni tanto, non ha nemmeno senso spendere molto. Al contrario se lo smartphone viene utilizzato tanto, per lavoro o per hobby, può valere la pena investirci.

Sistema operativo

La prima scelta da fare è sul tipo di sistema operativo al quale affidarsi: Android o iPhone? Il primo è un sistema operativo più alla portata di tutti, sia come semplicità di utilizzo, che come scelta di prodotti. I cellulari con Android di solito hanno diverse fasce di prezzo e caratteristiche anche molti differenti fra loro. Il sistema iOs, presente solo sui cellulari iPhone, è offerto di norma solo su 2-3 modelli all’anno, al massimo. L’ultimo prodotto di cui si può già trovare la recensione iPhone 7. Per finire, c’è il sistema operativo di Windows Phone (oggi al 10), poco diffuso ed ostico con diverse app, ma che costa poco.

Ogni sistema operativo ha i suoi pro ed i suoi contro. Sia Android che iPhone funzionano molto bene e permettono molte funzioni e personalizzazioni. Android tuttavia aggiorna le ultime versioni del sistema con molta lentezza, di conseguenza il cellulare dopo qualche anno rischia di non arrivare alle ultime novità. Il sistema di iOs invece è d’altro canto meno libero. Le app che ci sono nel telefono di norma sono fatte per restare, la facoltà di scelta dell’utente è quindi limitata. I sistemi di iOS tuttavia ha aggiornamenti più frequenti, quindi l’iPhone è più aggiornato. Per dare un altro parametro: le prestazioni del telefono sono inoltre espresse dal quantitativo di RAM e dal tipo di processore.

Design e dimensioni

Il design dipende dai gusti. C’è chi preferisce l’utilizzo di metalli più resistenti come vetro e metallo, che però necessitano di attenzioni e cure maggiori, e chi invece predilige materiali più semplici come plastica o policarbonato, più resistenti e durevoli. Nel design è contemplata anche la dimensione: oggi la moda propone cellulari grandi, ma sta alla persona scegliere la dimensione del prodotto. Lo spessore del telefono è variabile e può infine variare con l’applicazione di una custodia.

Quello che conta in tutti i casi è la grandezza del display, soprattutto perché oggi i telefoni sono touch screen. Per un telefono di qualità la risoluzione dello schermo dovrebbe essere alta, minimo 1280×720 pixel, e dovrebbe salire con le dimensioni dello schermo. I più moderni display sono facilmente leggibili anche sotto al sole, come si può leggere nella recensione iPhone 7 o dell’ultimo Samsung. Per alcuni anche i pixel delle fotocamere sono elementi fondamentali.

CONDIVIDI