Come scegliere il giusto notebook da acquistare

È passato molto tempo da quando sono usciti i computer e solo poche famiglie ne possedevano uno. Oggi in una casa praticamente tutti hanno un PC e il merito è anche dei prezzi che sono scesi moltissimo rispetto agli anni passati. In commercio attualmente potete trovare computer da poco più di 300€ a modelli da 500€, 1,000€ e oltre. Ma per selezionare un PC di uso comune, ovvero che non serve a un programmatore o a una persona che lavora su internet, su cosa dovete orientarvi? Ecco alcuni suggerimenti utili, i quali vi possono guidare all’acquisto del vostro notebook. Maggiori informazioni le trovate su Topnotebook.net.

Notebook: alcune cose da sapere per un migliore acquisto

La batteria del PC, il peso, la Ram… tutti aspetti che fanno la differenza. Se acquistate un computer dovete sapere un minimo quali sono i parametri su cui potete basarvi per avere un notebook adatto alle vostre esigenze. Vediamo dunque alcuni di questi parametri.

  • Peso del notebook. Il peso del vostro computer deve consentirvi una buona facilità di utilizzo. Se per esempio il vostro vecchio PC si aggirava sui 3kg circa e non vi ha fatto una buona impressione, optate per modelli più leggeri. Chiedete pure al rivenditore, quest’ultimo può mostrarvi vari modelli.
  • Risoluzione display. La risoluzione del vostro computer può essere media, buona oppure ottima. Per un utilizzo base un Full HD può andare benissimo. È ovvio che se cercate un notebook top di gamma (il quale vi porta a spendere più di mille euro circa), non sarà solamente la risoluzione a essere eccellente, ma anche la RAM, la batteria e tanti altri aspetti.
  • Budget. Non meno importante è il budget che vi siete prefissati di spendere. Infatti per i notebook potete trovare moltissima scelta ma se non sapete neppure quanto spendere vi troverete davanti a un bel dilemma. Considerate che in commercio vi sono i notebook noti come “entry-level” dove in euro arrivate a spendere circa un massimo di 350€. A seguire entrate nella fascia “medio livello” dove la spesa può raggiungere un massimo di 700€ circa. Infine trovate i “computer top di gamma”, il cui prezzo supera i 1,000€ circa.
  • Autonomia. Il tempo effettivo del vostro notebook in cui può rimanere acceso e funzionante senza avere bisogno del cavo di alimentazione, viene gestito dall’autonomia del PC. Quindi, migliore è la batteria è maggiore tempo di durata può avere il notebook. A questo però dovete unire anche l’utilizzo del PC. Quindi il sistema operativo in uso, più l’esecuzione di molti programmi e non solo riducono il tempo di autonomia del computer. Questo infatti non può darvi risultati certi sul tempo che il PC può rimanere acceso.
  • Hard Disk e Memoria di sistema. Partendo dall’Hard Disk del notebook, considerate che è la memoria del dispositivo. Quindi se scaricate un programma da magari 4GB, questi si andranno ad accumulare nella memoria. Quindi un modello da 1TB vi consente  già ottimi parametri, meglio ancora se è da 2TB. Quest’ultimo fin troppo alto se l’uso del PC è base. Ovviamente ciò non vi impedisce di acquistarlo lo stesso.

Infine la RAM, maggiore è il suo livello e migliori sono le prestazioni del PC. Se detestate il vostro notebook perché è lento nel fare girare i programmi, allora puntate a un modello con una RAM più alta. Una da 4GB è molto più efficente di un notebook con una RAM da 2 GB.

 

CONDIVIDI