Twich, Youtube Gaming e Znipe: le nuove frontiere del videogioco

Un tempo c’erano le sale giochi, luogo d’incontro e di battaglia per gli appassionati di videogiochi. Poi con l’avvento della tecnologia tutto e’ cambiato, prima il Commodore 64, poi il Nintendo e oggi  playstation e Xbox. Ma non è finita qui, il mondo dei videogiochi oggi è andato oltre al punto che è possibile persino considerarlo uno sport, o più precisamente un E-sport.

E-sport, abbreviazione di electronic sport ovvero sport elettronico, comprende tutti quei giochi strategici in tempo reale (tra i quali League of Legends, Heartstone e World of Warcraft) grazie ai quali si può organizzare una vera e propria competizione tra giocatori. Non si tratta di competizioni amatoriali, ma di grandi tornei ai quali partecipano team di ogni nazione che si sfidano per decretare il migliore.

In queste competizioni però saper giocare non basta, ogni giocatore deve avere anche dei tifosi che lo seguono, lo supportano e fanno il tifo per lui incitandolo a guadagnare il primo posto. Una domanda sorge spontanea, come si fa ad ottenere followers?

Ecco quindi l’idea di piattaforme per fare streaming online che danno la possibilità ad ogni utente di diventare il protagonista attraverso una diretta. L’utente può iscriversi e giocare a qualsiasi gioco e mostrare ad altri utenti quello che sta accadendo sul suo computer, interagendo con gli scritti al suo canale, stabilendo con loro un rapporto di amicizia virtuale e ricevendo anche cospicue donazioni. Una vera nuova frontiera dei videogiochi che grazie a siti come Youtube Gaming, Twitch e Znipe si sta espandendo a livello mondiale in un modo mai visto prima.

Youtube non ha certo bisogno di presentazioni. Dall’inizio del 2016 ha lanciato il suo nuovo canale interamente dedicato al gaming, dove videogiochi e tornei di poker popolano le dirette di tutti gli iscritti alla piattaforma. Ma se c’e’ un sito che delle dirette di giochi di poker online e di videogiochi ha fatto il suo più grande successo quello è sicuramente Twitch. Nato nel 2011, e dal 2014 proprietà di Amazon, conta piu’ di 45 mila utenti iscritti e quattro tipi di canali: Twich Games, Twitch Poker, Twitch Food e Twitch Creative.

Food e Creative sono due canali nati da poco che offrono dimostrazioni artistiche e di ricette prelibate in diretta. Ma non è finita qui, presto nascerà Twitch Pulse un social network, con tanto di bacheche e amicizie, interamente pensato per gli streamers.

Su questo nuovo social network gli appassionati potranno infatti commentare e condividere opinioni su vari argomenti ma soprattutto su videogiochi e poker che sono i canali più gettonati. I primi sono stati il cavallo di battaglia di Twitch che proprio puntando sui numerosi appassionati di videogame è riuscito a far crescere il numero degli iscritti.

Il mondo del poker è invece cresciuto solo di recente soprattutto grazie ai canali di professionisti come Jason Somerville, Daniel Negreanu e l’Italiano Luca Pagano che offrono dirette streaming mentre giocano  sui siti di poker online. Luca Pagano, inoltre ha creato e fondato il team QLASH, una squadra di videogiocatori professionisti italiani di Hearthstone che sta già riscuotendo successi a livello internazionale nei tornei di E-sport.

Oltre a Twich un’altra piattaforma streaming molto famosa nel mondo scandinavo è Znipe, un nuovo concorrente del gigante Twitch che a differenza di quest’ultimo propone un servizio completamente nuovo e interattivo dove gli utenti possono partecipare allo streaming di quattro giocatori contemporaneamente.

La schermata dell’utente (vedi foto sopra) si divide in quattro finestre, ognuna dedicata ad un giocatore, che può scambiare a suo piacimento scegliendo cosa vedere ed ovviamente condividere consigli arricchendo la sua esperienza in un modo più interattivo e didattico. Znipe e’ sul mercato solo da qualche mese ma sta già dando del filo da torcere ai suoi predecessori e in Svezia, luogo di nascita dell’azienda, sta diventando la piattaforma più utilizzata dai game player che vogliono sviluppare il proprio talento per fare successo e diventare famosi a livello mondiale.

Con questa nuova capacità d’interazione Znipe può anche sfidare i due giganti che lo hanno preceduto, Twitch e Youtube, riuscendo a diventare un punto di riferimento per tornei di E-sport e poker.
Dal punto di vista del giocatore si traduce invece in una nuova grande possibilità per sviluppare il proprio talento e raggiungere più facilmente il successo senza fare una lunga gavetta nelle altre due piattaforme.

Le gare di E-sport riempiono stadi da 40mila spettatori e vengono seguite in diretta da milioni di persone in tutto il mondo, i giocatori professionisti guadagnano cifre con sei zeri e diventare giocatori di successo sta diventando oggi l’obiettivo di tanti videogame players.

I videogames sono il futuro e, grazie a Rob Pardo creatore di World of Warcraft uno dei videogames più popolari, si avvicina anche la possibilità che possano entrare a fare parte delle discipline Olimpiche.

(foto credit: Eslgaming.com)

CONDIVIDI